Sospesi in casa

Contest fotografico finalizzato all'esposizione



SEGUI L'EVENTO

SU FACEBOOK 



Come partecipare

Scarica il regolamento per conoscere l'iniziativa e per cominciare a lavorare e a comporre il tuo progetto fotografico. Oppure scrivi al nostro Partner F2 Progetti per la fotografia per ricevere il regolamento via mail e per avere tutti i chiarimenti che desideri (email: infof2progetti@gmail.com).

 

Compila accuratamente la Liberatoria insieme al Regolamento per accettazione e spedisci il tutto allo stesso indirizzo email insieme alle tue fotografie in formato digitale entro il 30 giugno 2020.

 

La Commissione esaminatrice ti farà avere un riscontro entro la fine dell'estate.

 

Potresti entrare anche tu a far parte della mostra satellite che accompagnerà l'edizione FEELING HOME di Catania il prossimo autunno!

 

Per qualsiasi dubbio o necessità,, scrivi a infof2progetti@gmail.com


Perché un contest

 

In questo tempo sospeso di confinamento presso le nostre abitazioni, “feeling home” (sentire “casa”) diventa un tema ancora più delicato che sembra riempirsi di nuovi interessanti contenuti: rinnovate consapevolezze, tesori nascosti da riscoprire, ricchezze interiori o familiari che avevamo trascurato, ma anche fragilità, povertà e paure finora facilmente sopite sotto il peso del quotidiano e distratto fluire delle nostre azioni e dei nostri impegni incalzanti. Questo stato di surreale sospensione di tempo e spazio ci permette di dedicare attenzione a noi stessi e alla nostra storia, ricordandoci di essere chi siamo e soprattutto, più semplicemente, di “esserci”.

 

Questo contest vuole proporsi come strumento per leggere questa nostra storia attraverso la fotografia al fine di costruirne un documento visivo a più voci. Non intende costituirsi come meccanismo di competizione tra i partecipanti, ma piuttosto come strumento di analisi, di consapevolezza e di testimonianza atto a stimolare e promuovere la creazione di memoria, la costruzione di valore e la condivisione collettiva.

Si richiede di presentare un piccolo progetto (da 3 a 6 fotografie) perché ci si propone di premiare una storia, una sensibilità, una narrazione, un linguaggio.

Desideriamo entrare in contatto con un racconto costruito su misura da ciascun autore per esprimere sé stesso, il proprio mondo, o una pre-concepita visione da plasmare nel proprio ambiente. Ci rivolgiamo quindi a quelli tra noi che desiderano partire per questo viaggio di scoperta e che – raccogliendo indizi nel mondo più immediato che ci si stringe addosso e che sembra essersi improvvisamente ristretto – in realtà finiscono per espanderlo, attraversando dimensioni nuove di esistenza quotidiana che annullano del tutto la dimensione tempo.

 

La partecipazione al contest è gratuita e le fotografie che verranno prescelte avranno l'opportunità di essere esposte in una mostra parallela che prenderà corpo in occasione dell'edizione della mostra "FEELING HOME, Sentirsi a casa" che si svolgerà in autunno a Catania. La mostra LOCKDOWN si posizionerà quindi come iniziativa satellite che si svolgerà in contemporanea nella stessa città. Questo lavoro collettivo costituirà un documento significativo legato alla nostra contemporaneità: il coinvolgimento allargato ad altri autori e ad altre visioni in un momento così importante nella storia mondiale (e nella storia personale di ciascuno di noi) andrà ad arricchire il messaggio della mostra offrendo un’altra voce al già preziosissimo percorso visivo di “Feeling Home”.

 

La situazione contemporanea non consente di avere certezze rispetto ai prossimi sviluppi socio-sanitari e alle relative conseguenze. E' giusto dunque che gli amici che partecipano al concorso siano consapevoli della possibilità che l’iniziativa potrebbe non avere luogo in autunno (come invece oggi prevediamo e speriamo) per ragioni di forza maggiore che non dipendono da noi. Tuttavia, nella prospettiva ottimistica che la situazione generale migliori nei prossimi mesi e consenta una piena ripresa sotto ogni punto di vista, gli organizzatori confidano in una vivida partecipazione a questa iniziativa nonostante le incertezze.

 

Con il contributo dell'iniziativa "LOCKDOWN, Sospesi in casa" e grazie alla preziosa collaborazione con l'Associazione F2 Progetti per la Fotografia, che opera con grande passione e professionalità sul territorio, la visione di Feeling Home si allargherà a nuove letture interpretative, espandendo il senso di “casa”, di identità e di appartenenza grazie ad un apporto autoriale inedito, di qualità, attuale e fresco. 

Vi aspettiamo numerosi!


Commissione

 

FOTOGRAFI MEMBRI DELLA COMMISSIONE: Isabella Balena, Franco Carlisi, Francesco Cito, Luca Cortese,, Carlo Riggi, Pio Tarantini

PRESIDENTE per il coordinamento: Giusy Tigano (GT Art Photo Agency)

 

ISABELLA BALENA

Fotografa professionista affermata nel panorama del fotogiornalismo e della fotografia sociale a livello nazionale e Internazionale, Isabella Balena ha realizzato reportage di guerra e a sfondo sociale di successo pubblicati in numerose testate giornalistiche internazionali a ha partecipato a molte mostre personali e collettive..

 

 


FRANCO CARLISI

Impegnato prevalentemente nella fotografia di testimonianza e nella ricerca di nuovi spazi estetici e concettuali, Carlisi predilige l’utilizzo introspettivo del mezzo fotografico. Direttore della rivista di cultura fotografica “Gente di Fotografia”, ha esposto diversi suoi lavori in Italia, in Europa, in Russia e in Marocco.


FRANCESCO CITO

Tra i più importanti fotoreporter italiani e tra i più celebrati nel mondo, Francesco Cito documenta da diversi decenni i conflitti e le situazioni sociali in diverse aree. Ha ottenuto molteplici riconoscimenti (tra i quali 2 volte World Press Photo) e ha realizzato numerose mostre in tutta Italia.



LUCA CORTESE

Fotografo milanese, lavora da anni documentando le trasformazioni della città, concentrando la propria ricerca sul degrado e la dissoluzione delle aree industriali dismesse e le trasformazioni del tessuto architettonico, sociale e lavorativo. Ha esposto le sue opere in diverse città italiane.


CARLO RIGGI

Psicologo psicoterapeuta e fotografo, Carlo Riggi ha accompagnato nel tempo la sua ricerca sull’inconscio con la ricerca in Fotografia. Critico fotografico per alcuni anni per «Gente di Fotografia” e attualmente per il web magazine “Nadir”, ha pubblicato diversi libri e articoli e ha esposto in diverse città italiane.


PIO TARANTINI

Esponente della fotografia contemporanea italiana in quanto autore e studioso, Pio Tarantini espone i suoi lavori dal 1982 in gallerie private e sedi pubbliche in Italia e all’estero. Ha pubblicato cataloghi e volumi monografici e svolge attività didattica e critico-giornalistica. 



GIUSY TIGANO

Director dell’agenzia fotografica GT Art Photo Agency, che accoglie alcuni tra i fotografi più importanti e più rappresentativi del panorama italiano contemporaneo, svolge attività di curatrice e Artist manager promuovendo la diffusione della fotografia d’autore. Personalmente si dedica soprattutto al reportage e alla fotografia di bambini.